Approfondimento dello Studio Legale

Categoria: Compravendita immobiliare

La risposta non può che essere negativa, in quanto nella prassi avviene molto spesso che proprio l'indicazione della difformità edilizia (parziale) è elemento che consente al promissario acquirente di trattare sul prezzo.
Peraltro, in una recente sentenza la Cassazione ha avuto modo di precisare che la responsabilità del venditore di un immobile affetto da irregolarità edilizie, indipendentemente dalla prestazione di una garanzia in tal senso, si applica salva l'ipotesi della conoscenza della medesima irregolarità (Corte di Cassazione, Sez. II, 28.11.2014 n. 25357).
Sicché non può escludersi dalla valutazione dell'applicabilità del detto principio di responsabilità l'elemento della concreta conoscenza dell'esistenza di modificazioni edilizie comportanti irregolarità, tanto da essere state dedotte nell'atto di trasferimento.


Altri risultati nella categoria Compravendita immobiliare