Corte di Cassazione, Sez. VI, 21 novembre 2019 n. 30392

Categoria: Condominio


In tema di condominio, l'atto di approvazione delle tabelle millesimali, al pari di quello di revisione delle stesse, non ha natura negoziale.

Ne consegue che il medesimo non deve essere approvato con il consenso unanime dei condomini, essendo a tal fine sufficiente la maggioranza qualificata di cui all'art. 1136, secondo comma, c.c.

(Cass. Sez.U, Sentenza n.18477 del 09/08/2010, Rv.614401, successivamente confermata da Cass. Sez.2, Ric. 2018 n. 16413 sez. M2 - ud. 04-07-2019 -4- Sentenza n.21950 del 25/09/2013, Rv.629208 e Cass. Sez.2, Ordinanza n.27159 del 25/10/2018, Rv.650789).


Altri risultati nella categoria Condominio

Condominio

Tabelle millesimali: quale maggioranza per modificarle?

Corte di Cassazione, Sez. VI, 21 novembre 2019 n. 30392

Condominio

L'ascensore di nuova installazione deve rispettare le distanze legali?

Corte di Cassazione, Sez. II, 26 novembre 2019 n. 30838

Condominio

Villette a schiera: c'è il condominio?

Corte di Cassazione, Sez. IV, 31 luglio 2014 n. 4043

Condominio

Abuso su area condominiale: il condomino può sanare?

Consiglio di Stato, Sez. IV, 25 settembre 2014 n. 4818

Condominio

Azione reale e legittimazione dell'amministratore

04 marzo 2015 - Avv. Nicolò Marella

Condominio

L'amministratore superficiale può essere revocato?

19 dicembre 2014 - Avv. Nicolò Marella

Condominio

All'assemblea possono partecipare estranei delegati da altri condomini?

19 dicembre 2014 - Avv. Nicolò Marella