Approfondimento dello Studio Legale

Categoria: Locazione

Che cosa accadrebbe se nel proprio appartamento condotto in locazione si rinvenissero fenomeni infiltrativi la cui causa genetica trova genesi in un tubo di scolo condominiale?
Si potrebbe agire direttamente nei confronti del proprietario di casa al fine di ottenere il ripristino dello stato dei luoghi ed il risarcimento del danno?
Risposta negativa da parte della giurisprudenza di merito (Corte d'Appello di Ancona, 20.03.2014 n. 586).
Secondo questo orientamento, il proprietario dell'immobile locato non è tenuto alle riparazioni in presenza di infiltrazioni provenienti da parti condominiali esterne all'immobile locato, ancor più quando l'alterazione dell'immobile, causata dalle infiltrazioni stesse, non ne impedisca al conduttore il godimento secondo l'uso pattuito.
Nel caso citato e deciso dalla Corte di merito di Ancona le denunciate infiltrazioni erano di fatto riconducibili ad un tubo discendente esistente all'interno della muratura condominiale.
Tuttavia, a parer di chi scrive, il principio di diritto non può trovare condivisione.
Difatti, in una recente pronuncia la Cassazione ha statuito che il locatore deve risarcire il conduttore anche se le infiltrazioni che hanno reso inagibile l'immobile affittato provengono da parti comuni dell'edificio.
Alla base della suddetta pronuncia vi è il rilievo per cui sul proprietario grava l'obbligo di custodire il bene in modo che sia sempre efficiente.
Nel caso in cui nell'immobile locato l'utilizzazione dei locali divenga inagibile a causa di infiltrazioni d'acqua provenienti da parti comuni dell'edificio, sussiste l'obbligazione principale del locatore in ordine al mantenimento della cosa locata in stato da servire all'uso convenuto.
Né rileva che il proprietario non abbia la detenzione del bene dal momento che rimane a suo carico l'obbligo di effettuare visite periodiche e di eseguire gli opportuni interventi (Cass. civ., Sez. III, 28/06/2010 n. 15372).


Altri risultati nella categoria Locazione

Locazione

Locazione finita: il locatore può cambiare la serratura?

Corte di Cassazione, Sez. II, 1 settembre 2014 n. 18486

Locazione

Come posso affittare regolarmente una stanza?

Legge 16 giugno 1939 n. 1111