Consiglio di Stato, Sez. VI, 31 luglio 2017 n. 3819

Categoria: Abusi edilizi

Non è necessario il permesso di costruire, essendo sufficiente una segnalazione certificata di inizio attività, per la realizzazione di una tettoia in legno su un terrazzo, solo appoggiata alla parete dell’appartamento per un lato e solo parzialmente chiusa su due lati con vetrate in alluminio e vetri appoggiate sui parapetti della terrazza stessa; si tratta, infatti, di un intervento di ristrutturazione edilizia che non crea volumetria, né incide sui prospetti.

L’art. 10, comma 1, lettera c), del Testo unico edilizia prevede che gli interventi di ristrutturazione edilizia che portino ad un organismo edilizio in tutto o in parte diverso dal precedente e che comportino modifiche della volumetria complessiva degli edifici o dei prospetti, ovvero che, limitatamente agli immobili compresi nelle zone omogenee A, comportino mutamenti della destinazione d'uso, nonché gli interventi che comportino modificazioni della sagoma di immobili sottoposti a vincoli ai sensi del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 e successive modificazioni.

La violazione di questa norma comporta, ai sensi dell’art. 33, l’adozione di un ordine di demolizione.

L’art. 22, comma 1, lettera c), dispone, tra l’altro, che sono realizzabili mediante segnalazione certificato di inizio attività gli interventi di ristrutturazione edilizia di cui all'articolo 3, comma 1, lettera d), diversi da quelli indicati nell'articolo 10, comma 1, lettera c.

La violazione di questa norma comporta, ai sensi dell’art. 37, l’applicazione di una sanzione pecuniaria pari al doppio dell'aumento del valore venale dell'immobile conseguente alla realizzazione degli interventi stessi.

Nella specie risulta che la tettoia è solo appoggiata alla parete perimetrale per un lato e ai parapetti per gli altri due; su tali parapetti sono stati montati due infissi di alluminio e vetro che chiudono solo parzialmente il terrazzo.

Si tratta dunque di interventi di ristrutturazione edilizia che non creano volumetria né incidono sui prospetti.

Ne consegue che è sufficiente la S.C.I.A..


Altri risultati nella categoria Abusi edilizi

Abusi edilizi

Tettoia in legno sul terrazzo: non serve il permesso di costruire

Consiglio di Stato, Sez. VI, 31 luglio 2017 n. 3819

Abusi edilizi

Tettoia: può anche non necessitare del permesso

Consiglio di Stato, Sez. VI, 07 maggio 2018 n. 2715

Abusi edilizi

Demolizione + sanzione pecuniaria: illegittimità

T.A.R. Lazio, Sez. II Bis, n. 1652/2018

Abusi edilizi

Reato paesaggistico: dopo quanto tempo si prescrive?

Corte di Cassazione, Sez. III, 11 luglio 2018 n. 31441

Abusi edilizi

Inottemperanza ad ordine di demolizione. Non basta il verbale di accertamento

T.A.R. Campania, Napoli, Sez. VIII, 4 aprile 2018 n. 2193

Abusi edilizi

Centro storico. Illegittimo sanzionare con la demolizione oltre alla sanzione pecuniaria

T.A.R. Lazio, Sez. II Bis, 26.03.2018 n. 3381

Abusi edilizi

Pergotenda e/o tendostruttura. E' attività edilizia libera

T.A.R. Lazio, Sez. II Bis, 05.02.2018 n. 1382

Abusi edilizi

Abuso e acquisizione al patrimonio: il Comune non può eccedere

T.A.R. Lazio, Sez. II Bis, 31 gennaio 2018 n. 1136

Abusi edilizi

Istanza di sanatoria: fa perdere efficacia all'ordine di demolizione

T.A.R. Puglia, Bari, 01.02.2018 n. 125

Abusi edilizi

Istanza di sanatoria in pendenza di condono?

T.A.R. Campania, Sez. VIII, 18.01.2018 n. 393

Abusi edilizi

Proprietario non responsabile e non committente

Corte di Cassazione, Sez. II, 16.09.2016 n. 38492

Abusi edilizi

Assenza D.I.A./S.C.I.A.:l'unica sanzione è quella pecuniaria

Consiglio di Stato, Sez. VI, 4.01.2016 n. 10

Abusi edilizi

La pergotenda è un elemento di arredo e non necessita del permesso di costruire

Consiglio di Stato, Sez. VI, 27.04.2016 n. 1619

Abusi edilizi

Il "volume tecnico" in zona vincolata

Consiglio di Stato, 13 maggio 2016, n. 1945

Abusi edilizi

Variante in corso d’opera ammessa se non c'è assoluta difformità

T.A.R Puglia, Sez. III, 16.03.2015 n. 414

Abusi edilizi

Tettoia con finalità di arredo o di riparo e protezione

T.A.R. Campania, Sez. IV, 03.03.2015 n. 768

Abusi edilizi

Vano tecnico, pertinenza e trattamento

T.A.R. Campania, Sez. IV, 03.03.2015 n. 768

Abusi edilizi

Tettoia-pergotenda. E' attività edilizia libera

Consiglio di Stato, Sez. VI, 11.04.2014 n. 1777