Tribunale di Roma, 03 aprile 2017 n. 6659

Categoria: Condominio

Interessantissimo arresto del Tribunale romano in materia condominiale ed in relazione al diritto di usufruire del bene comune (giardino) anche con il proprio animale domestico, risultando illecito ogni eventuale divieto.

Si legge nella sentenza che neppure il regolamento comunale è invocabile per inibire l'accesso al giardino condominiale, poiché l'area in questione non è uno spazio attrezzato per giochi dei bambini, bensì un semplice giardino.

Peraltro, far accedere il cane (raccogliendo le eventuali feci) non incide sulla destinazione d'uso dell'area che resta quella di giardino condominiale, nè impedisce ad altri condomini di farne parimenti uso, risultando così pienamente rispettato l'art. 1102 c.c..

La sentenza, inoltre, pur non accogliendo le preoccupazioni del ricorrente condomino che teme che l'accesso dei cani nel giardino condominiale possa concretamente compromettere l'igiene e la sicurezza dell'area, suggerisce, per evitare un utilizzo improprio del giardino da parte dei proprietari di cani, l'installazione di telecamere che rilevino l'uso improprio di tale spazio.


Altri risultati nella categoria Condominio

Condominio

Telecamera in condominio: può riprendere anche pianerottolo e scale

Corte di Cassazione, Sez. V, 12 luglio 2017 n. 34151

Condominio

Documentazione contabile: l'amministratore deve sempre metterla a disposizione

Corte di Cassazione, Sez. VI, Ord. 25 giugno 2018 n. 16677

Condominio

Giardino condominiale: è un diritto del condomino accedervi con il cane

Tribunale di Roma, 03 aprile 2017 n. 6659

Condominio

Modifica tabelle millesimali: non serve l'unanimità

Corte di Cassazione, Sez. II, 26 luglio 2018 n. 19838

Condominio

Amministratore. Responsabilità. Inosservanza regolamento. Revoca

Tribunale di Milano, n. 955 del 28.03.2018

Condominio

Estraneo in assemblea. Delibera invalida?

Corte di Cassazione, Sez. II, 30.11.2017 n. 28763

Condominio

Convocazione assembleare: natura e termine di ricezione

Corte di Cassazione, Sez. II, 06.10.2017 n. 23396

Condominio

Decoro e aspetto architettonico. Differenze. Sopraelevazione

Corte di Cassazione, Sez. VI, 25.08.2016 n. 17350

Condominio

Sentenza sfavorevole al Condominio. Il condomino può impugnare da solo

Corte di Cassazione, Sez. II, 16.12.2015 n. 25288

Condominio

Opposizione a decreto ingiuntivo e delibera nulla

Corte di Cassazione, Sez.II, 12.01.2016 n. 305

Condominio

Decoro architettonico: il regolamento può prevedere qualcosa di specifico

Corte di Cassazione, Sez. II, 18.05.2016 n. 10727

Condominio

Lastrico/terrazzo esclusivo e infiltrazioni. Le Sezioni Unite chiariscono

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, 10 maggio 2016 n. 9449

Condominio

Parcheggio: l'uso turnario non può essere impedito

Tribunale di Roma, n. 319 del 10 gennaio 2016.

Condominio

Infiltrazioni in condominio da terrazzo/lastrico esclusivo

Corte di Cassazione, SS.UU., 10 maggio 2016 n. 9449

Condominio

Infiltrazioni lastrico solare/terrazzo e spese

Avv. Nicolò Marella - Tribunale di Napoli, 11.01.2016 n. 224

Condominio

Infiltrazioni da terrazza esclusiva: si applica l’art. 1125 e non il 1126

Tribunale di Roma, Sez. VII, 02.01.2015

Condominio

Bilancio inverosimile e poco credibile. La delibera va annullata

Tribunale di Roma, 07 gennaio 2016 n. 104

Condominio

Sentenza sfavorevole contro il condominio? Il singolo condomino può impugnare

Corte di Cassazione, Sez. II, 06.08.2015 n. 16562