Corte di Cassazione, Sez. Lav., 6 aprile 2012 n. 5595

Categoria: Lavoro

In tema di lavoro straordinario, in assenza di diverse previsioni del Ccnl, la circostanza che esso sia prestato in maniera fissa e continuativa non è sufficiente a trasformare la natura della prestazione lavorativa resa oltre l’orario normale in prestazione ordinaria, salvo che, alla stregua di una corretta indagine in fatto riservata al giudice di merito, non risulti una specifica volontà delle parti intesa ad ampliare l’orario normale di lavoro conglobandovi lo straordinario fisso e continuativo, nonché a trasformare il relativo compenso in retribuzione ordinaria utile ai fini del calcolo delle spettanze, la quantificazione delle quali debba essere effettuata con riferimento a essa.
Ne consegne che, in mancanza della prova di una siffatta deroga pattizia, il compenso per il cosiddetto straordinario fisso non è computabile nel calcolo degli istituti indiretti, quali le spettanze per ferie, mensilità aggiuntive, festività e riposi settimanali, non esistendo nell’ordinamento un principio generale di onnicomprensività della retribuzione.
(articoli 2107, 2108 e 2120 c.c.).


Altri risultati nella categoria Lavoro

Lavoro

Assenza ingiustificata? Non si tratta in ogni caso di dimissioni tacite

Corte di Cassazione, Sez. Lavoro, 21.01.2015 n. 1025

Lavoro

Lavoro autonomo o subordinato? Conta l’effettiva attività svolta

Corte di Cassazione, Sez. Lavoro, 21 ottobre 2014 n. 22289

Lavoro

Il lavoratore può registrare le conversazioni con il datore di lavoro ed utilizzarle

Corte di Cassazione, Sez. Lavoro, 19 dicembre 2014 n. 27424

Lavoro

Concorsi pubblici: il limiti di età per l'accesso è anti-europeo

Corte di Giustizia Europea, Sez. II, 13.11.2014 n. C-416/13

Lavoro

Se la P.A. non scorre la graduatoria e indice nuovo concorso è competente il T.A.R.

Corte di Cassazione, Sezioni Unite, 03.02.2014 n. 2290

Lavoro

Utilizzo prolungato del cellulare - Patologia tumorale - Piena tutela del prestatore

Corte di Cassazione, Sez. Lavoro, 12 ottobre 2012 n. 17438

Lavoro

Licenziamento - Un solo "vaffa" al capo non legittima il licenziamento

Corte di Cassazione, Sez. Lav., 22 giugno 2012 n. 10426

Lavoro

Contratti di lavoro a tempo determinato - Protrazione - Trasformazione in indeterminato

Corte di giustizia, Sez. VI, 8 marzo 2012 n. C-251/11

Lavoro

Superminimo - Una volta concesso, rientra nella retribuzione globale

Corte di Cassazione, Sez. Lav., 5 giugno 2012 n. 9011

Lavoro

Lavoro straordinario - Prestazione in maniera fissa e continuativa - Conseguenze

Corte di Cassazione, Sez. Lav., 6 aprile 2012 n. 5595

Lavoro

Licenziamento - Fermato con una "canna" al di fuori dell'orario di lavoro - Legittimità

Corte di Cassazione, Sez. Lav., 26 aprile 2012 n. 6498

Lavoro

Licenziamento assenza ingiustificata - Illegittimo se il lavoratore ha avvisato via mail

Corte di Cassazione, Sez. Lav., 18 maggio 2012 n. 7863

Lavoro

Pubblico impiego - Mobilità all'interno della P.A. - Giurisdizione

Consiglio di Stato, Sez. V, 12 settembre 2011 n. 5085