Garante della Privacy, aprile 2020

Categoria: Covid-19

Roma, 11 maggio 2020 - Avv. Nicolò Marella

Con il provvedimento che commentiamo, il Garante della Privacy si è espresso favorevolmente in merito all'App Immuni, ritenendolo in linea con la protezione dei dati personali, e ciò in ragione del modo in cui funzionerà e delle finalità sottese al sistema.

Il Garante precisa che, il sistema di contact tracing che è dietro l'App Immuni non appare in contrasto con i principi di protezione dei dati personali in quanto:

a) è previsto da una norma di legge sufficientemente dettagliata;

b) si fonda sull’adesione volontaria dell’interessato, escludendo ogni forma di condizionamento della determinazione individuale;

c) è preordinato al perseguimento di fini di interesse pubblico indicati con sufficiente determinatezza ed esclude il trattamento dei dati così raccolti per fini diversi, salva la possibilità di utilizzo, in forma anonima o aggregata, a fini statistici o di ricerca scientifica;

d) si conforma al principio di trasparenza nei confronti dell’interessato, garantendone la dovuta informazione.


Altri risultati nella categoria Covid-19