Approfondimento dello Studio Legale

Categoria: Edilizia

La nuova normativa dispone che, salva diversa previsione da parte delle leggi regionali, costituisce mutamento rilevante della destinazione d’uso ogni forma di utilizzo dell’immobile o della singola unità immobiliare diversa da quella originaria, ancorché non accompagnata dall’esecuzione di opere edilizie, purché tale da comportare l’assegnazione dell’immobile o dell’unità immobiliare ad una diversa categoria funzionale tra le seguenti:
a) residenziale e turistico-ricettiva;
b) produttiva e direzionale;
c) commerciale;
d) rurale.
La destinazione d’uso di un fabbricato o di una unità immobiliare è quella prevalente in termini di superficie utile.
Il nuovo articolo 23-ter d.P.R. n. 380/2001 stabilisce inoltre che è sempre consentito il mutamento della destinazione d’uso all’interno della stessa categoria funzionale, salva diversa previsione da parte delle leggi regionali e degli strumenti urbanistici comunali. Diventa quindi facile, per esempio, la trasformazione di un albergo in una residenza.


Altri risultati nella categoria Edilizia